Nuovi Concorsi Notizie

Notizie sul mondo dei concorsi pubblici, militari e di polizia

Pavia: candidata supera il concorso ma questo viene annullato

Un episodio vergognoso si è verificato a Pavia dove solo una persona supera il concorso ma, questo, viene annullato perché troppo difficile

Non è una barzelletta

concorsiPurtroppo non è una barzelleta. A Pavia, su 64 candidati, una sola supera i test ma il concorso viene annullato. La motivazione? Il concorso era troppo difficile. Se non ci fosse da vergognarsi ci sarebbe da ridere. Di certo non ride la persona in questione che, dopo aver risposto correttamente a tutte le domande del test si è vista annullare il concorso. Il concorso in questione era quello relativo ad un posto per Coadiutore Amministrativo per il Dipartimento Prevenzione Veterinaria presso la ASL di Pavia.

Vince e supera il concorso, avrebbe diritto al lavoro ma l’Azienda Tutela Salute pavese annulla il concorso con una motivazione surreale: le domande erano troppo difficili e complesse.

Una sola vincitrice

Nel concorso per coadiutore amministrativo era risultata idonea solo una donna di 39 anni su 64 candidati. Il concorso dello scorso maggio è stato annullato e la donna, dopo avere gioito per il posto di lavoro, si è trovata davanti a questa beffa. Ovvio che non si sia fermata e abbia portato il caso al TAR per un ricorso. Oltre alla motivazione vergognosa dell’Azienda, si è aggiunta una ulteriore incredibile motivazione, e cioè che quello non era un concorso ma un bando di selezione di candidati su una graduatoria fatta dal centro per l’impiego.

Il caso è arrivato anche al governo, tanto che il Ministero della Pubblica Amministrazione ha anticipato un’indagine come annunciato dal ministro Marianna Madia. L’accusa meno grave, oltre a quella di scorrettezza di svolgimento, sarebbe quella di violazione del principio di merito.

Oltre alla beffa e alla vergognosa giustificazione dell’Azienda Sanitaria, c’è anche la non secondaria questione legate allo spreco di denaro. Perché sia che fosse un concorso sia che fosse un bando di selezione su una graduatoria queste cose hanno dei costi. Vedremo come andrà a finire questa ennesima vergogna italiana legata al mondo dei concorsi pubblici.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *