Nuovi Concorsi Notizie

Notizie sul mondo dei concorsi pubblici, militari e di polizia

Cosa accadrà del concorso per 1000 posti per Vice Ispettore?

Cosa è emerso dalla riunione che pochi giorni fa si è tenuta tra Amministrazione e sindacati? Quando verrà emanato il bando per l'atteso concorso per Vice Ispettori della Polizia di Stato?

polizia di statoLa scorsa settimana c’è stata una riunione tra diversi sindacati e una delegazione dell’Amministrazione della Polizia di Stato: tema dell’incontro la bozza dell’atteso bando di concorso per 1000 posti per la qualifica di Vice Ispettore.

Quali sono gli aspetti che non convincono i sindacati? Cerchiamo di capire anche in base alla nota pubblicata dal SIULP. Prima di tutto i sindacati lamentano il fatto che nella bozza non venga fatto riferimento a un Decreto che prevede una determinata ripartizione dei posti destinati al concorso pubblico e quelli destinati al concorso interno. Oltre a ciò, secondo i sindacati, non essendoci riferimento a questo Decreto viene a mancare anche la specifica dei posti riservati a chi appartiene al ruolo di sovrintendente.

Cosa dice il Decreto di cui parlano i sindacati? Per quanto riguarda la ripartizione dei posti esso stabilisce che:

il 35% dei posti disponibili è per concorso pubblico

il 65% è per concorso interno per titoli di servizio e per superare il quale bisogna superare una prova scritta e un colloquio. I sindacati sottolineano come sia necessario che l’Amministrazione indichi chiaramente a quale testo normativo si faccia riferimento nella stesura del bando per evitare eventuali ricorsi.

Cos’altro propongono i sindacati? Intanto che chi appartiene al ruolo di sovrintendente e partecipa per i posti riservati sia escluso dalla prova preselettiva.

Viene poi proposto che per la valutazione dei titoli di studio vengano chiaramente specificati quelli che vengono presi in considerazione e che, per ognuno, sia stabilito un punteggio. In sostanza si chiede che ogni titolo deve avere un punteggio fisso e non la media tra i punteggi dati da ogni componente della Commissione; questo per evitare che gli stessi titoli diano luogo a punteggi diversi.

Un’altra richiesta è quella legata all’assegnazione della provincia in cui sono destinati i candidati. I sindacati chiedono che essa sia fatta in base alla graduatoria del concorso.

Tra le altre richieste vi è stata quella di garantire che tutto il personale della Polizia di Stato possa partecipare al concorso.

L’incontro si è concluso con la disponibilità dell’Amministrazione a valutare le proposte fatte dai sindacati con l’impegno di riscrivere la bozza del bando affinché  sia pronta nei prossimi giorni consentendo quindi la pubblicazione del bando in tempi rapidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *