Nuovi Concorsi Notizie

Notizie sul mondo dei concorsi pubblici, militari e di polizia

Concorso scuola 2018. Alcune anticipazioni

Vogliamo dare alcune anticipazioni sul concorso scuola 2018: requisiti, prove e posti a concorso

Dati generali

concorsi pubbliciRecentemente la commissione preposta, cioè la VII Commissione, ha dato vita ad uno studio di riforma relativo sia alla formazione sia al reclutamento concorsuale dei docenti. Tali riforme riguardano anche il concorso scuola 2018, su cui vi sono alcune anticipazioni. Vediamole insieme.

Requisiti di ammissione

Partiamo dai requisiti di ammissione per partecipare al concorso scuola 2018. Tra di essi:

  • Laurea magistrale o diploma II livello alta formazione
  • Certificazione, con diploma supplementare che certifichi il possesso di 24 crediti almeno che siano stati acquisiti in discipline quali antropologia-psicopedagogia e metodologia
  • Nelle tecnologie didattiche devono essere garantiti almeno sei crediti formativi in tre almeno degli ambiti di pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche
  • Attestato di competenze linguistiche a livello minimo B2
Prove concorsuali

Per quanto riguarda le prove del concorso scuola 2018 si ipotizza un iter su tre prove. Due di esse saranno a carattere nazionale.

  • Prova scritta che servirà a valutare la conoscenza di una materia a scelta tra quelle afferenti la classe di concorso.
  • Seconda prova scritta per valutare la conoscenza su materie antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie didattiche. Tale prova deve essere superata per poter procedere nell’iter concorsuale.
  • Prova orale che avrà carattere pratico più un colloquio

Prevista una prova aggiuntiva per coloro i quali concorrono per i posti di sostegno.
I candidati che supereranno il concorso scuola 2018 saranno ammessi ad uno specifico corso di formazione, di durata triennale di cui due anni di tirocinio.
I posti a concorso, secondo alcune notizie, dovrebbero essere quasi 20900.
Gli interessati possono consultare e scaricare il decreto sul sito della Camera dei Deputati al link documenti.camera.it. Tale decreto contiene tutte le informazioni relative alla riforma. Ma non costituisce bando di concorso




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *