Nuovi Concorsi Notizie

Notizie sul mondo dei concorsi pubblici, militari e di polizia

Concorso per coadiutori in Banca d’Italia

Pubblicato il bando per il concorso per coadiutori in Banca d'Italia

Il concorso

banca italia È stato pubblicato il bando per un nuovo concorso per 65 coadiutori in Banca d’Italia. Tra le materie oggetto delle prove concorsuali ci saranno statistica, scienze matematico-finanziarie, discipline economico-aziendali. Il concorso per coadiutori in Banca d’Italia prevede sia una prova scritta sia una prova orale. Se le domande di partecipazione supereranno le 2500 sarà svolta anche una prova preliminare. Il termine ultimo per inviare la domanda di partecipazione è il prossimo 17 dicembre 2015.

Tale domanda dovrà essere necessariamente compilata e inviata attraverso l’apposita applicazione disponibile sul sito della medesima Banca d’Italia.

Requisiti

Per partecipare a questo concorso alla Banca d’Italia sono necessari ben precisi requisiti legati al titolo di studio. Nello specifico è richiesta una laurea sia specialistica sia magistrale con un voto minimo di 105/110.
La ripartizione dei posti è la seguente:
– 20 coadiutori nelle discipline economiche e aziendali
– 10 coadiutori nelle discipline economico-finanziarie
– 20 coadiutori nelle discipline giuridiche
– 5 coadiutori nelle discipline sia finanziarie sia giuridiche da destinarsi all’Unità di Informazione Finanziaria
– 7 coadiutori nelle discipline matematiche
– 3 coadiutori nelle discipline statistiche.

L’eventuale prova preselettiva avrà, per oggetto, le stesse materie della prova scritta più una valutazione della conoscenza della lingua inglese e sarà un test.
la prova scritta si svolgerà con quattro quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel bando. La durata di tale prova sarà di un massimo di quattro ore.
Coloro i quali supereranno la prova scritta potranno sostenere la successiva prova orale che, oltre alle materie indicate nel bando, prevede anche un colloquio in lingua inglese.

Il bando
                               Art. 1 
 
             Requisiti di partecipazione e di assunzione 
 
    La  Banca  d'Italia  indice  i  seguenti  concorsi  pubblici  per
l'assunzione di: 
      A.   20   Coadiutori   con   orientamento   nelle    discipline
economico-aziendali, da destinare in via prevalente alle attivita' di
vigilanza sul sistema bancario e finanziario, a  livello  centrale  e
territoriale, e di risoluzione e gestione delle crisi; 
      B.   10   Coadiutori   con   orientamento   nelle    discipline
economico-finanziarie, da destinare in via prevalente alle  attivita'
connesse con i mercati, i sistemi di pagamento e  l'attuazione  della
politica monetaria; 
      C. 3 Coadiutori con orientamento nelle  discipline  giuridiche,
da destinare alle attivita' di procurement; 
      D. 10 Coadiutori con orientamento nelle discipline  giuridiche,
per le  esigenze  delle  Segreterie  tecniche  dell'Arbitro  Bancario
Finanziario; 
      E.   5   Coadiutori   con   orientamento    nelle    discipline
economico-aziendali e/o giuridiche, per le  esigenze  dell'Unita'  di
informazione finanziaria per l'Italia; 
      F. 7 Coadiutori con orientamento nelle discipline giuridiche; 
      G.   7   Coadiutori   con   orientamento    nelle    discipline
matematico-finanziarie; 
      H. 3 Coadiutori con orientamento nelle discipline statistiche. 
    Sono richiesti i seguenti requisiti. 
    1. Laurea magistrale/specialistica, conseguita con  un  punteggio
di almeno 105/110 o votazione  equivalente,  in  una  delle  seguenti
classi: 
      scienze   economico-aziendali   (LM-77   o    84/S);    scienze
dell'economia (LM-56 o 64/S);  finanza  (LM-16  o  19/S);  statistica
economica, finanziaria  ed  attuariale  (91/S);  scienze  statistiche
(LM-82);  scienze  statistiche  attuariali  e  finanziarie   (LM-83);
ingegneria gestionale (LM-31 o  34/S);  matematica  (LM-40  o  45/S);
fisica (LM-17 o 20/S);  giurisprudenza  (LMG-01  o  22/S);  relazioni
internazionali (LM-52 o 60/S); scienze della politica (LM-62 o 70/S);
altro diploma equiparato ad uno dei  suddetti  titoli  ai  sensi  del
decreto interministeriale 9 luglio 2009, 
ovvero 
      diploma di laurea di «vecchio ordinamento», conseguito  con  un
punteggio di almeno 105/110 o votazione  equivalente,  in  una  delle
seguenti discipline: 
        economia  e   commercio;   economia   politica;   statistica;
matematica;  fisica;  giurisprudenza;  scienze   politiche;   scienze
dell'amministrazione; scienze internazionali  e  diplomatiche;  altra
laurea a esso equiparata o equipollente per legge. 
    E' altresi' consentita la partecipazione ai possessori di  titoli
di studio conseguiti all'estero o  di  titoli  esteri  conseguiti  in
Italia con votazione corrispondente ad almeno  105/110,  riconosciuti
equivalenti,  secondo  la  vigente  normativa,  a  uno   dei   titoli
sopraindicati ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi. 
    2. Eta' non superiore ai 40 anni,  secondo  quanto  previsto  dal
Regolamento del Personale della Banca d'Italia in base alla  facolta'
di deroga di cui all'art. 3, comma 6, della legge n. 127/1997 in tema
di limiti di eta' per la  partecipazione  ai  pubblici  concorsi.  Il
limite massimo di 40 anni: 
      2.1 e' elevato di un anno per i coniugati e di un anno per ogni
figlio fino a un massimo di 2 anni; 
      2.2 e' elevato di 5 anni nei confronti di vedovi  o  vedove  di
dipendenti della Banca d'Italia deceduti in attivita' di servizio; 
      2.3 non e' operante  per  i  dipendenti  della  Banca  d'Italia
inquadrati in un grado diverso da quello di coadiutore  che,  forniti
degli altri requisiti, chiedono di partecipare al concorso. 
    3. Cittadinanza italiana o di un altro Stato  membro  dell'Unione
europea ovvero altra cittadinanza secondo quanto  previsto  dall'art.
38 del decreto legislativo n. 165/2001. 
    4. Idoneita' fisica alle mansioni. 
    5. Godimento dei diritti civili e politici, anche nello Stato  di
appartenenza o di provenienza. 
    6. Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da
svolgere nell'Istituto. 
    7. Adeguata conoscenza della lingua italiana. 
    I requisiti di cui ai  precedenti  punti  1  e  2  devono  essere
posseduti alla data di scadenza stabilita per la presentazione  della
domanda; il possesso del requisito di cui al punto 7 viene verificato
durante le prove del concorso; l'equivalenza del titolo di  studio  e
gli altri requisiti devono essere posseduti alla data di assunzione. 
    La  Banca  d'Italia  puo'  verificare  l'effettivo  possesso  dei
requisiti previsti dal presente bando  in  qualsiasi  momento,  anche
successivo allo svolgimento delle prove di concorso  e  all'eventuale
instaurazione del rapporto d'impiego. 
    La Banca d'Italia dispone  l'esclusione  dal  concorso,  non  da'
seguito all'assunzione ovvero procede alla risoluzione  del  rapporto
d'impiego dei soggetti che risultino sprovvisti di  uno  o  piu'  dei
requisiti previsti dal bando. Le  eventuali  difformita'  riscontrate
rispetto a quanto dichiarato o documentato dagli interessati  vengono
segnalate all'Autorita' giudiziaria.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *