Nuovi Concorsi Notizie

Notizie sul mondo dei concorsi pubblici, militari e di polizia

Bilancio Guardia di Finanza 2013

Presentato poche settimane fa il bilancio su quanto fatto dalla Guardia di Finanza nel 2013. Mentre il paese si dibatte in una crisi senza fine, anche per il problema dell'evasione fiscale, ecco alcuni dati

baschi verdi guardia di finanzaAnti-evasione attività principale
Sebbene non sia il solo ambito di azione della nostra Guardia di Finanza, nel suo bilancio 2013 è questo il punto su cui maggiormente si concentrano i suoi sforzi. Sono ben 8000 gli evasori totali scoperti grazie all’attività di indagine e oltre 12000 altre persone colpevoli di gravi reati fiscali. Numeri forse difficilmente comprensibili così, senza termini di paragone. Ma drammatici se tradotti in termini di soldi sottratti all’erario, e quindi a noi tutti: ben 5,1 miliardi di euro se consideriamo solo questi ultimi. Sale invece alla incredibile cifra di oltre 16 miliardi se si calcola il danno erariale degli 8000 evasori totali. Le indagini della Guardia di Finanza hanno riguardato sia reati compiuti in ambito nazionale sia reati che hanno avuto un’implicazione internazionale.

Reati più frequenti
Il rapporto presentato dalla Guardia di Finanza analizza in maniera dettagliata la situazione. Senza essere troppo noiosi diciamo che i reati maggiormente compiuti. Tra gli oltre 5 miliardi di evasione di cui parlavamo prima hanno riguardato 534 casi di mancato versamento IVA; oltre 5700 casi di emissione di fatture false; mancata dichiarazione dei redditi in 2900 casi e quasi 2000 casi di distruzione di documenti contabili. A ciò si aggiungono quasi 300 milioni di euro che stavano per essere portati all’estero in maniera illegale. Sono tanti soldi sottratti all’economia reale del paese e, quindi anche a noi.

Altri settori di indagine
Sappiamo però che gli ambiti di intervento della Guardia di Finanza sono davvero tanti. Infatti questo corpo non si occupa solo di quanto legato agli  aspetti fiscali. Nel bilancio dell’attività 2013 si evidenziano anche alcuni dati riguardanti il settore giochi e scommesse. Qui su 9000 controlli effettuati sono stati scoperti oltre 3500 casi di violazioni per un totale di 123 milioni di scommesse irregolari su cui non sono state pagate tasse. Molti grave anche la situazione del lavoro nero: sono stati scoperti oltre 14000 lavoratori completamente in nero, quasi 13400 fatti lavorare in condizioni parzialmente illegali. I datori di lavoro, chiamiamoli così, coinvolti in questi reati sono stati quasi 5400. E questo solo per parlare dei casi di cui la Guardia di Finanza è riuscita a venire a conoscenza. 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *