Nuovi Concorsi Notizie

Notizie sul mondo dei concorsi pubblici, militari e di polizia

Accademia Aeronautica Militare

L'Accademia dell'Aeronautica Militare è un prestigioso istituto che si occupa della formazione militare e professionale di coloro che diverranno Ufficiale del Corpo. Come si accede e quali sono i percorsi formativi?

pilota aeronauticaSituata nella meravigliosa baia di Pozzuoli, l’Accademia Aeronautica Militare nasce nel 1923 proprio quando l’Aeronautica divenne una forza Armata a sé. Inizialmente la sede fu la stessa dell’Accademia Navale per poi essere trasferita a Caserta. Siamo negli anni della Seconda Guerra Mondiale e, ad un certo punto, l’Accademia dovette essere trasferita a Forlì. la travagliata storia di questo istituto continua con un nuovo trasferimento a Brindisi, presso il collegio navale; successivamente a Nisida per poi stabilirsi nella sede attuale.
Questo importante e prestigioso istituto ha il compito di seguire tutte le fasi della formazione militare e professionale per coloro che diventeranno Ufficiali dell’Aeronautica. L’Accademia dell’Aeronautica Militare si occupa anche della corretta funzionalità delle fasi concorsuali necessarie per accedervi. La sua missione comprende altresì la formazione degli Ufficiali Ruoli Speciali e anche quelli a così detta nomina diretta. Si tratta anche di un istituto di livello universitario.

Ma quali requisiti ci sono per accedere all’Accademia dell’Aeronautica Militare? Vi sono requisiti generali, cioè validi per tutte le accademie militari, e requisiti specifici. Tra i primi vi sono quelli legati ai limiti di età che vanno dai 17 ai 22 anni. Una delle differenze dell’Accademia dell’Aeronautica Militare è che, mentre per le altre accademie il limite massimo d’età può aumentare di un periodo pari a quello effettivamente prestato nel servizio militare, questo limite non vale per chi partecipa al concorso per il ruolo navigante normale.

per quanto riguarda il titolo di studio il candidato deve avere un diploma di scuola secondaria di secondo grado quinquennale. Il che significa che un diploma conseguito in quattro anni necessiterà della frequenza di un anno integrativo per poter accedere all’università. Vi sono poi alcuni requisiti fisici che valgono per il ruolo naviganti normali, per altro segnalati nei relativi bandi concorso, che riguardano l’altezza e rigidi parametri dell’apparato visivo e uditivo. Tra i motivi che possono determinare un giudizio di non idoneità vi sono, per esempio, i disturbi della parola (come la balbuzie) anche se questi sono presenti in una forma lieve.

Ma come si svolge il concorso?
Il concorso per accedere all’Accademia Aeronautica Militare si svolge in diverse fasi che partono da una prova preliminare, in forma di test a risposta multipla e che hanno come oggetto materie come storia, matematica, grammatica scienze, logica e diritto. Come in altri concorsi è prevista poi una serie di visite mediche il cui scopo è quello di accertare l’idoneità psico-fisica dei candidati. A queste visite fa seguito una prova scritta di italiano che riveste una grande importanza: attraverso questa prova infatti, viene determinato non solo il grado di cultura del candidato, ma anche la sua capacità di ragionamento e di espressione e di conoscenza della lingua italiana.

accademia aeronautica

A questa prova scritta fa seguito, per coloro che la superano, un periodo di tirocinio presso l’Accademia durante il quale vengono effettuate alcune prove attitudinali il cui scopo è saggiare non solo le attitudini dei candidati, ma soprattutto il carattere. Ciò che viene particolarmente controllata è l’effettiva capacità di adattarsi alla vita militare oltre alla ottimale funzionalità cognitiva. In questo periodo tirocinante sono previste anche prove sportive e prove per valutare l’attitudine a svolgere le diverse attività a cui un ufficiale va incontro e quindi alla sua predisposizione ad un continuo aggiornamento.

Vi sono poi le prove orali, a cui possono accedere coloro che hanno superato il tirocinio e che comprendono una prova orale di matematica, una prova facoltativa di lingua straniera e una prova, sempre facoltativa, di informatica. Inutile dire che queste prove, seppur facoltative, è preferibile sostenerle.

Gli ufficiali che frequentano l’Accademia arrivano al termine di questo percorso formativo conseguendo una laurea. Il loro percorso formativo può essere diviso, per chiarezza, in tre fasi: la prima di esse viene chiamata Modulo Normale, dura tre mesi che l’allievo, con il grado di capitano, trascorre all’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche. Il superamento di un esame alla fine di questo modulo è necessario per poter essere promossi al grado superiore. Nella seconda fase, chiamata Corso Comando, gli allievi accedono con il grado di Maggiore/Tenente Colonnello. Questo periodo si rivolge a quegli allievi che avranno una carriera di livello direttivo. La terza fase, della durata di nove mesi, si svolge presso l’Istituto Stati Maggiori Interforze.




Un Commento

  1. marinelli annarita - Rispondi

    mio figkio di 13 anni é convinto di intraprendere la carriera militare nell’aeronautica frequentera il liceo scientifico dovra fare 5 anni oppure si puo entrare prima?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *